Anziani non autosufficienti: l’importanza di avvalersi di un centro specializzato

Secondo una ricerca condotta dal Censis, il modello di welfare italiano per l’assistenza agli anziani sta mostrando tutti i suoi limiti. In particolare, tra i principali problemi riscontrati c’è un’elevata pressione sulle famiglie, soprattutto considerando nuclei familiari sempre più ridotti, l’esclusione di oltre 1 milione di anziani dall’assistenza sanitaria domiciliare e quasi 4 milioni di over 65 che vivono in condizioni non adeguate.Leggi tutto

muscoli

Fasce muscolari: quali sono? Che ruolo svolgono? Come riconoscerle?

Le fasce sono tessuti connettivi di estrema importanza, che hanno il compito di rivestire i diversi elementi dell’organismo, tra cui i nervi, i muscoli e i vasi sanguigni. Lo scopo delle fasce muscolari è ricoprire e proteggere i diversi tessuti, per garantirne il corretto funzionamento. La loro natura densa e fibrosa rende le fasce muscolari molto resistenti, grazie alla presenza di collagene.Leggi tutto

Come prendersi cura degli anziani: i consigli utili degli esperti

Purtroppo non tutte le persone possono godere appieno della vita, ma soprattutto durante la Terza Età hanno bisogno di cure e assistenza. Dalle terapie mediche al supporto per l’igiene personale, a seconda del livello di autosufficienza un anziano necessita di una serie di attenzioni, che possono andare dal semplice sostegno per la spesa e l’alimentazione fino all’assistenza socio-sanitaria completa.Leggi tutto

batterio

Morganella batterio: Che cosa provoca? Come si può contrarre?

La morganella è un batterio che vive nell’intestino di qualsiasi mammifero, tra cui l’uomo. Il batterio è definito Gram – negativo, poiché durante il test è di colore rosa. Il batterio della morganella è causa di diverse infezioni, che possono generare problematiche di salute più o meno critiche. Conosciamo meglio da vicino il batterio della morganella.

Leggi tutto
occhi

Difetti della vista: quali sono e come eliminarli con la chirurgia refrattiva

I difetti della vista sono un disturbi estremamente comuni che al giorno d’oggi, grazie alle innovazioni tecnologiche e alla ricerca medica, possono essere efficacemente trattati fino allo loro completa risoluzione.

I difetti più diffusi sono in genere la miopia, l’astigmatismo e l’ipermetropia, i quali si possono manifestare singolarmente o anche insieme. La causa di tali problematiche deriva da una modificazione della lunghezza del bulbo oculare, il quale comincia a riflettere la luce in modo errato causando così i principali difetti di visione.

Chi è miope vede bene (cioè nitidamente) da vicino, mentre ha una visione sfocata da lontano; l’ipermetrope, al contrario del miope, vede bene da lontano e non da vicino, fino a 40 anni poiché poi peggiora la vista anche da lontano, mentre l’astigmatico ha una visione non ottimale a qualunque distanza.

Oggigiorno questi disturbi visivi si possono correggere grazie alla chirurgia refrattiva: si tratta di interventi rapidi e sicuri ma che richiedono una professionalità medica avanzata. Per questo motivo è consigliabile rivolgersi solo a esperti di lunga esperienza che possano operare in totale sicurezza.Leggi tutto

infiammazione

Alimentazione antinfiammatoria: quali sono i cibi migliore per combattere le infiammazioni?

Quando parliamo di infiammazioni, parliamo di una reazione messa in atto dal nostro organismo per difendersi da diversi fattori, tra cui patogeni esterni che lo aggrediscono, ferite o traumi. Altre cause all’origine delle infiammazioni sono alcune allergie e le malattie autoimmuni. Una buona dieta può aiutare a prevenire e contrastare i sintomi delle infiammazioni, per questa ragione è molto importante prestare attenzione a cosa mangiamo.

Leggi tutto
artrite

Artrite psoriasica alimentazione: cosa è meglio mangiare se si è affetti da questo problema?

L’artrite psoriasica è una patologia invalidante, che colpisce persone di qualsiasi età. La causa scatenante tale disturbo è un’infiammazione delle articolazioni, che genera dolore intenso. L’artrite psoriasica può peggiorare nel tempo. Un’importante gestione della patologia è data dall’alimentazione. I cibi giusti, infatti, possono contenere i sintomi ad essa associati, così come quelli sbagliati possono contribuire al suo netto peggioramento.

Leggi tutto
senso di sbandamento

Senso di sbandamento: che cosa lo può provocare? Qual è il trattamento giusto?

Con l’espressione “senso di sbandamento” si è soliti indicare la perdita momentanea dell’equilibrio, che comporta un’oscillazione del corpo. Questa condizione può presentarsi in maniera più o meno frequente e in genere, determina una sorta di preoccupazione. Diverse sono le cause che possono determinare questa sensazione, per cui è opportuno rivolgersi al proprio medico in caso di episodi frequenti.

Leggi tutto