Shakespeare in love

Moltissimi sono i film che riprendono la vita di grandi artisti e scrittori. Molti di questi sono vere e proprie biografie fedeli all’originale mentre altri, per scopi cinematografici, vengono romanzati. Lo scopo di un film che ha come protagonista una grande personalità è quella di far scoprire la sua vita ma anche e soprattutto far conoscere le sue opere. Non sempre si resta fedeli alla vita reale dell’artista proprio per creare una trama più avvincente e magari per spiegare meglio le sue opere.

È il caso del drammaturgo William Shakespeare, artista scelto come personaggio protagonista di moltissimi film, non sempre veritieri. Uno dei più conosciuti è di certo Shakespeare in love, non fedelissimo alla vita dell’artista ma fedele all’opera raccontata “Romeo e Giulietta”.

La trama

La trama vede un giovane William Shakespeare alle prese con le pene d’amore per la ella Viola delle Essex, giovane aristocratica che si innamora di lui a sua volta ma già promessa in sposa. Ella si innamorerà dell’artista proprio a teatro e lui, ispirato da lei e dalla loro storia, scriverà e interpreterà Romeo e Giulietta.

Il film con protagonisti Ralf Fiennes e Gwynet Paltrow non è di certo una fedele riproduzione della vita dell’artista, anzi, ma è di certo un avvincente escamotage per raccontare il genio drammaturgico di Shakespeare attraverso anche i costumi dell’epoca che volevano le donne fuori dalle condizioni di attrici di teatro.

Molto viene infatti giocato proprio su questo, cioè sul fatto che Viola vorrebbe fare l’attrice e interpretare Giulietta ma le viene impedito proprio perché donna. È molto interessante osservare come i costumi dell’epoca fossero molto differenti dai nostri e immergersi nelle dinamiche di corte.

Di certo moltissime sono le opere di William Shakespeare che hanno ispirato i drammaturghi di ogni tempo e fatto sognare chiunque le leggesse ma Romeo e Giulietta ha un posto d’onore.

L’accoglienza

L’accoglienza non è stata delle migliori, infatti, seppur il film è stato girato grazie anche alla partecipazione di moltissimi attori noti e di spessore, come Judi Dench, Colin Firth e Jeffery Rush, non è stato accolto fra gli applausi proprio perché la pellicola non è stata fedele alla vita dell’artista.

Nonostante le molte critiche, il film, ha comunque vinto due dei premi oscar più importanti, quello per attrice protagonista a Gwynet Paltrow e quello per l’attrice non protagonista alla Dench che, per prima, è rimasta perplessa su come la sua interpretazione, tanto breve, possa averle fatto vincere il premio oscar.

Puoi leggere anche: