Ovulazione dolorosa

Ovulazione: cos’è, quanto dura e cosa fare in caso di dolore?

L’ovulazione è un processo che si verifica in seguito a dei cambiamenti ormonali, per permettere all’ovaio di produrre un ovulo. L’ovulazione è un momento fondamentale del periodo fertile, ossia l’intervallo di tempo in cui è possibile cercare una gravidanza. La fine del periodo fertile avviene quando cessa l’attività della cervice uterina, al termine della produzione di una sostanza mucosa, che favorisce il concepimento. Questo intervallo di tempo utile è definito “finestra fertile“.

Le informazioni utili sull’ovulazione: durata e trattamento in caso di dolore

L’ovulazione dura in genere solo 24 ore e in un ciclo regolare, con cadenza di 28 giorni, si verifica verso il quattordicesimo giorno del ciclo. Come sottolinea la dottoressa Rossana Sarli, il momento esatto in cui il follicolo libera l’ovocita, ossia l’ovulo, in realtà dura un’ora, ma l’ovulo nella tuba resisterebbe per circa un giorno. Al contrario, in caso di ciclo irregolare, non è semplice stabilire il momento esatto in cui avviene l’ovulazione.

Tuttavia, lo scoppio del follicolo e la liberazione dell’ovocita avvengono in linea di massima, tra l’undicesimo e il sedicesimo giorno prima del ciclo. Stabilire il momento esatto dell’ovulazione è fondamentale in caso di ritardo, ossia quando c’è il sospetto di una gravidanza, o al contrario quando si spera di beccare la cicogna. Per stabilire il momento esatto in cui avviene l’ovulazione, è possibile ricorrere ai test di ovulazione acquistabili in farmacia. Attraverso la misurazione dell’ormone LH, infatti, possono individuare la fase precisa dell’ovulazione.

Altro modo per stabilire il momento esatto di ovulazione, prevede la misurazione degli estrogeni, che subiscono un incremento nei giorni precedenti l’ovulazione. L’aumento degli estrogeni rende la donna già fertile. Altro indicatore specifico di avvenuta ovulazione è l’incremento della temperatura basale, che si registra in virtù dell’aumento di progesterone. Già durante i giorni precedenti all’ovulazione, possono verificarsi delle secrezioni biancastre a causa della produzione di muco cervicale.

Come combattere i sintomi di un’ovulazione dolorosa e trovare sollievo

L’ovulazione è un processo essenziale, che esprime la preparazione al futuro ciclo mestruale o in caso di concepimento, a una possibile gravidanza. Diversi sono i sintomi che rendono l’ovulazione riconoscibile. L’ovulazione, oltre che determinare secrezioni vaginali e l’aumento della temperatura corporea, può essere anche dolorosa, a causa dei crampi e delle fitte che spesso l’accompagnano. I sintomi dell’ovulazione, possono compromettere lo svolgimento delle attività quotidiane, richiedendo il ricorso ad aiuti specifici. Alcuni rimedi sono del tutto naturali, come ad esempio:

  • Gli infusi calmanti: il ricorso a tisane o bevande rilassanti, come quelle a base di miele e camomilla dalle proprietà antiinfiammatorie può contribuire ad alleviare i fastidi causati dall’ovulazione
  • Il ricorso a fonti di calore: il caldo genera la produzione di endorfine, gli ormoni che alleviano il dolore. Il ricorso alla borsa d’acqua calda da poggiare vicino l’addome, rappresenta un ottimo metodo per combattere i dolori da ovulazione
  • Compresse di carbone vegetale: ottimo alleato per sconfiggere il gonfiore addominale, il carbone vegetale aiuta a combattere la fastidiosa tensione addominale
  • Compresse di agnocasto: consigliato dalla fitoterapia, l’agnocasto riesce a contrastare tutti i sintomi dell’ovulazione

Non sempre i rimedi naturali riescono ad alleviare i sintomi, per cui bisognerà rivolgersi al proprio ginecologo. Alcuni farmaci, a base di paracetamolo e ibuprofene, contrastano i sintomi di un’ovulazione dolorosa, per l’ azione antidolorifica dei principi attivi.

Anche l’alimentazione svolge un ruolo determinante, per contrastare i sintomi dell’ovulazione. In questi giorni è importante incrementare il consumo di frutta e verdure e ridurre il consumo di alcuni cibi, tra cui i latticini e i lievitati. Via libera, invece, alle proteine: uova, carne, legumi e pesce sono i cibi da consumare durante l’ovulazione, poiché favoriscono la crescita del follicolo.

Puoi leggere anche: