Curarsi con le erbe

Curarsi al naturale: come trovare le migliori erbe da poter usare

La natura è una fonte inesauribile di doni sorprendenti: piante ed erbe possono realmente fare la differenza e apportare benefici in modo del tutto spontaneo.

Curarsi in modo naturale significa riconoscere tutti i benefici che la natura può apportare e utilizzare le proprie conoscenze per il proprio benessere psicofisico: utilizzare quanto ci è dato in modo gratuito per poter trarre il maggior vantaggio possibile in termini di salute.

Conoscere tutto ciò che la natura ha da offrire permette di rispettarla, prendersene cura e utilizzarla quando necessario per ottenere dei vantaggi sulla propria salute. Tutto ciò che è equilibrio è ben espresso dalla natura: ogni cosa ha un suo perché e ognuna di esse può aiutarci a vivere meglio. Anche per questo la natura va rispettata, in essa è contenuto tutto ciò che serve all’uomo per restare in salute.

Cure naturali: le migliori erbe per restare in salute

Da sempre la natura si è affermata come un’alleata valida per la salute dell’uomo. Nell’antichità fino alle epoche più recenti, curarsi in modo naturale era la scelta più ovvia che si potesse fare, poichè i medicinali erano inesistenti o poco usati. L’avvento della medicina tradizionale e la comparsa delle case farmaceutiche hanno rilegato la natura in secondo piano.

Oggi, una maggiore attenzione al proprio benessere psicofisico ha determinato un radicale cambio di rotta e sempre più persone si affidano alla fitoterapia per curare in modo del tutto naturale alcuni dei disturbi che li affliggono.

Tra le migliori erbe oggi utilizzate nell’ambito della medicina fitoterapica ci sono:

  • Il trifolium pratense: definito nel gergo comune “trifoglio dei prati”, grazie alla presenza di isoflavoni, riesce a migliorare gli effetti della menopausa, riducendo le vampate di calore
  • La valeriana: utile per contrastare i sintomi dell’insonnia e a restituire la calma mentale, la valeriana è un’ottima pianta che combatte lo stress e favorisce la regolazione del sonno
  • La salvia: una delle piante officinali più utilizzate fin dai tempi antichi, è addirittura considerata la pianta della longevità nella cultura cinese. Le sue proprietà antinfiammatorie, sono uno dei motivi per cui questa pianta è molto cara a chi si affida ai rimedi fitoterapici. Non solo, la salvia ha ottime proprietà balsamiche e digestive ed è utilizzata come rimedio per sbiancare i denti
  • Il tarassico: molti integratori sono a base di tarassico, il fiore denominato anche “dente di leone”, soprattutto per le riconosciute proprietà diuretiche che aiutano a contrastare fastidiosi sintomi quali la cistite. Inoltre, il suo effetto depurativo lo rende ideale per purificare il fegato ed aiutare il corpo ad eliminare le scorie
  • La rosa canina: un fiore dalle infinite proprietà benefiche, ricco di vitamine, flavonoidi, potassio e carotene. E’ utilizzato per risolvere problemi intestinali e contrastare sintomi quali diarrea e colon irritabile

Le erbe sono rimedi di inestimabile valore, capaci di restituire benessere al nostro organismo. La loro azione, infatti, permette di risolvere molti disturbi in modo del tutto naturale e senza ricadere nei temibili effetti collaterali dei farmaci. Curarsi con le erbe significa prendersi cura del proprio corpo, attraverso l’equilibrio della natura.

Puoi leggere anche: