lividi sulle gambe

Lividi sulle gambe: cause e rimedi naturali

Un livido è un ematoma che può manifestarsi in diverse zone del corpo, tra cui le gambe. Chiamato scientificamente con il termine ecchimosi, è in genere causato da un trauma o un urto. Diversi sono i casi in cui, però, la presenza di lividi non riesce a trovare un riscontro oggettivo. In tal caso, è opportuno rivolgersi al proprio medico e sottoporsi a esami specifici per valutare la presenza di qualche problema più serio.

I lividi sono, dunque, una manifestazione cutanea che si verifica per la rottura di capillari e dei vasi sanguigni. Il classico colorito dell’ematoma spiazza dal blu al viola, al verde e al giallo. Un livido può manifestarsi in molte parti del corpo, ma quelle più colpite sono in genere le braccia e le gambe, per la frequenza con cui queste zone sono esposte a urti. Un livido fa la sua comparsa e tende a riassorbirsi nel giro di qualche giorno, passando da un colore più intenso a uno più tenue e sfumato. I lividi sono una manifestazione cutanea molto fastidiosa non solo dal punto di vista estetico, poiché tende ad apportare dolore nella zona colpita.

Quali sono le cause dei lividi sulle gambe e come contrastarne la comparsa attraverso i rimedi naturali

I lividi sulle gambe sono una manifestazione frequente, al punto che in molte occasioni non si riesce nemmeno a ricordare se si è avuto un trauma. Ci sono diverse motivazioni per cui possono apparire dei lividi e non tutte sono riconducibili a urti improvvisi. Infatti, tra i diversi fattori che possono determinare la comparsa di lividi sulle gambe o altre parti del corpo, ci sono:

• Traumi accidentali: la causa più frequente della formazione di lividi alle gambe. Tutti almeno una volta nella vita, ci siamo ritrovati un bel livido sulla parte inferiore del corpo!
• Carenza di piastrine: un numero ridotto di piastrine impedisce la coagulazione del sangue
• Malattie autoimmuni o leucemia: in questi casi, i lividi compaiono tra le manifestazioni più frequenti
Fragile capillare: vasi sanguigni fragili sono soggetti a una rottura frequente, determinando una conseguente formazione di ematomi
• Scarso apporto di vitamine: i lividi sono in questo caso espressione della carenza di principi nutritivi, dovuti alla maggior parte dei casi a un’alimentazione erronea

Diverse sono, come descritto, le cause che possono determinare la formazione di ecchimosi sul corpo. In caso di comparse sporadiche non bisogna allarmarsi. Potremmo davvero aver dimenticato un urto. Se la condizione persiste, invece, sarebbe opportuno rivolgersi al proprio medico di base e concedersi delle indagini più approfondite. Per agevolare il processo di guarigione, è possibile usufruire di rimedi naturali, tra cui:

Ghiaccio: se applicato nella fase immediatamente successiva al trauma, può contrastare la formazione di ematomi
Artigli del diavolo e arnica: la potenza di queste due piante risiede non solo nel calmare il dolore, ma anche nel ridurre l’estensione del livido
Iperico: altra pianta dalle notevoli proprietà, in genere utilizzata in unguento. Oltre ad essere un ottimo antinfiammatorio, l’iperico agisce da vasocostrittore, determinando una rapida scomparsa dell’ematoma

Puoi leggere anche: