Pancere post parto

Pancera post parto: perché usarla? Tipologie e prezzi

Molte donne si chiedono perché utilizzare una pancera post parto. La gravidanza è un momento bellissimo ma anche molto delicato per una donna. Assistere ai cambiamenti del proprio corpo non sempre è facile da gestire. Se da un lato, la nascita di un bambino è un dono per cui gioire, può quindi accadere che una donna viva dopo la gravidanza un momento di difficoltà in relazione al proprio aspetto fisico. Per questo, uno dei pensieri principali delle neomamme è ritrovare la perduta forma fisica.

Ogni donna dovrebbe vivere il post parto in modo sereno e accettarsi il più possibile nel nuovo corpo. Infatti, la forma fisica può essere riacquistata con appositi accorgimenti e i segni del mutamento hanno permesso di generare una nuova vita, trasformandosi quindi in segni d’amore. Accettarsi non vuol dire però rassegnarsi. Qualsiasi donna ha il diritto di sentirsi a proprio agio con il proprio corpo, soprattutto in questo speciale e particolare momento. Oltre a una sana alimentazione e un po’ di attività fisica, potrebbe essere utile indossare per un tempo limitato delle pancere post parto, che non a caso sono tra gli accorgimenti più utilizzati dalle neomamme.

Pancera post parto: è solo una questione estetica o serve davvero?

Le pancere post parto rappresentano uno dei principali indumenti utilizzati dalle donne che hanno affrontato una gravidanza. Ogni nonna, zia o mamma avrà di certo consigliato dopo la prima gravidanza di indossarle in modo costante per un certo periodo. La capacità di questi indumenti è, infatti, quella di contenere, ossia di sostenere l’addome della neomamma, che per il parto può risultare flaccido e ancora voluminoso.

Questa condizione non deve però spaventare. Dopo qualche mese dal parto, infatti, l’addome riacquista tono muscolare e la situazione rientra. La pancera post parto, grazie alla sua azione contenitiva, sostiene e restituisce un aspetto migliore. L’utilizzo della pancera, sebbene di uso comune, non elimina qualche dubbio circa la sua reale capacità di sostenere l’addome. E’ solo una questione di apparenza o davvero migliora la tonicità della parete addominale?

La pancera post parto ha, infatti, probabilmente più un’azione contenitiva apparente che una vera e propria funzione di rassodamento. Anzi, secondo alcuni pareri, l’utilizzo della pancera contribuirebbe a rallentare la ripresa spontanea dei muscoli della parete addominale, per cui usarla sarebbe alquanto controproducente.
In ogni caso, la scelta di indossarla o meno resta una questione soggettiva. Chiunque voglia acquistarla, potrà scegliere tra diversi modelli: a pantaloncino o slip, con o senza cuciture. Una pancera a pantaloncino è la scelta ideale per le donne che vogliono modellare non solo l’addome, ma anche le gambe e i glutei.

Acquistare un modello privo di cuciture permette di ottenere un risultato modellante senza alcuna costrizione. Molte delle pancere post parto in commercio sono regolabili, in modo da poter essere utilizzate nei diversi periodi successivi al parto. In genere, il materiale più utilizzato è la microfibra che assicura anche una buona azione traspirante. Oltre alla tipologia, è importante scegliere la giusta taglia: una buona pancera deve contenere e modellare, ma non costringere e infastidire!

Puoi leggere anche: