stitichezza neonati

Stitichezza neonati: sintomi, cause e rimedi

La stitichezza è uno dei problemi più ricorrenti nei neonati, una condizione davvero fastidiosa, mal sopportata persino dagli adulti. La stitichezza è un problema serio per i più piccoli: rendendo le feci dure, costringe il piccolo a praticare un grosso sforzo durante la defecazione. Per combattere la stitichezza nei neonati, bisogna comprenderne la causa o le cause scatenanti.

I primi sintomi di stitichezza nel neonato si presentano intorno i tre mesi di vita, con la comparsa dei primi episodi di stipsi,con conseguente arresto delle scariche. Questa condizione è meno probabile in bambini che sono nutriti con il latte materno. La stitichezza è una disfunzione che si verifica in presenza di determinate condizioni e può essere contrastata con i giusti trattamenti.

La stitichezza dei neonati: tutti i sintomi, le cause e i rimedi utili a contrastare il disturbo

La stitichezza presenta sintomi tipici e può essere scatenata da diversi fattori, in genere transitori e non preoccupanti. La stitichezza nel bambino può essere un problema solo transitorio: tende a risolversi del tutto con l’inserimento di alimenti quali frutta e verdura, ossia assumendo cibi ricchi di fibre. La stitichezza nei neonati presenta sintomi comuni a quelli degli adulti. Per un neonato, tuttavia, la situazione è ben più complessa poiché ha problemi a gestire lo stimolo durante la defecazione. In genere, la stitichezza si risolve entro il primo anno di vita, a svezzamento completato. Tra i sintomi della stitichezza nel neonato abbiamo:

• Episodi rari di defecazione
• Feci dure e compatte
• Gonfiore addominale

La stitichezza genera un vero malessere nei bambini molto piccoli, costretti a compiere sforzi eccessivi per defecare. La sua origine può avere cause diverse e il disturbo tende a scomparire con lo svezzamento. Diverse sono le cause che possano generare la stitichezza, tra cui:

• Latte artificiale: i bambini a cui è somministrato del latte materno sono meno predisposti a questo disturbo. Il latte materno è, infatti, ricco di sostanze utili a favorire il transito intestinale
Intolleranza: i neonati in cui è presente un’intolleranza al lattosio sono più predisposti a episodi di stipsi
Alimentazione errata nella madre: questa circostanza potrebbe riguardare i neonati che bevono il latte materno. L’alimentazione della mamma deve essere orientata a un consumo maggiore di alimenti ricchi di fibre
Malattie congenite che investono l’intestino del neonato

Tra i rimedi più utilizzati per contrastare la stitichezza nel neonato ci sono:

Sondini in silicone: questi piccoli tubicini servono a stimolare in modo delicato l’ano del piccolo
Clisteri naturali: altro metodo che favorisce la defecazione, mediante l’ausilio di olio di mandorle
• Integratori naturali: rappresentano un ottimo metodo per contrastare l’odiosa stipsi. A base di fibre e vitamine, come quelle del gruppo B, gli integratori naturali contribuiscono a rendere le feci molli, favorendo il processo di defecazione

La stitichezza nel neonato può presentarsi in modo sporadico o ripetersi in diverse occasioni, spingendo il piccolo in una situazione di malessere evidente. In tal caso, la scelta migliore è rivolgersi al proprio pediatra che saprà fornire le giuste indicazioni a risolvere il disturbo.

Puoi leggere anche: