Capelli colorati

Capelli colorati: come farli, come prendersene cura e consigli

Tingere i capelli è una decisione da non prendere alla leggera, sia se vogliamo cambiare look o semplicemente coprire gli odiosi capelli bianchi. Qualsiasi sia la ragione alla base, bisogna puntare su tinture che trattino i capelli nel modo giusto. Per questo motivo, molte persone preferiscono affidarsi a un professionista. In generale, con i giusti consigli e con un po’ di attenzione, è possibile ottenere risultati sorprendenti anche con il fai da te.

Capelli colorati: come ottenerli senza commettere errori

La volontà di apportare modifiche al proprio aspetto o la necessità di ricoprire l’odiosa ricrescita possono convincere molte persone a tingere i capelli. La scelta dei prodotti da usare deve avvenire in modo ponderato, per non cadere nella trappola di prodotti aggressivi, che possono danneggiare la fibra del capello.

E’ possibile tingere i propri capelli in casa, ma per farlo è necessario avere le idee chiare su come trattarli al meglio. Le tinture per capelli presenti in commercio presentano diverse caratteristiche. Scegliere il prodotto giusto può davvero fare la differenza.

Alcuni prodotti, infatti, assicurano un risultato finale sorprendente senza compromettere la salute del capello. In commercio, si trovano tinture alle erbe, prive di ammoniaca, che possono essere molto utili per tingere i capelli senza danneggiarli, sebbene la copertura del colore abbia di solito, una durata minore rispetto alle tinture tradizionali.

Per ottenere un risultato soddisfacente senza commettere errori, è bene puntare sulla giusta colorazione. La scelta in questo caso, dipenderà molto dall’obiettivo. Qualsiasi sia il motivo che vi farà decidere di tingere i capelli, sappiate che se puntate a un colore molto diverso rispetto a quello naturale, potete ottenere un risultato disastroso. Il consiglio quindi è di procedere con tonalità graduali, fino ad arrivare al colore desiderato.

Qualsiasi sia il prodotto scelto ( con o senza ammoniaca) nella confezione è presente un foglietto illustrativo da leggere con attenzione. Quando si decide di testare l’efficacia di una nuova tintura, inoltre, è bene effettuare un piccolo test per prevedere eventuali allergie al prodotto.

Se siete stanche dei colori chiari e volete passare a tonalità più scure è opportuno evitare cambiamenti radicali e scegliere colorazioni di massimo due nuance più scure. Chiunque voglia invece schiarire i propri capelli, può farlo con prodotti a base di ossigeno.

Come curare i capelli colorati: consigli utili

Dopo aver tinto i propri capelli sorge il problema di mantenere il più possibile l’intensità di colore. Per garantirsi una buona durata della tintura, la scelta dei prodotti per capelli colorati si rivela decisiva. I capelli trattati richiedono, infatti, una cura particolare.

Dopo averli tinti, è bene utilizzare shampoo, balsamo o maschere per capelli trattati, col fine di preservare il colore anche dai continui risciacqui. Durante il lavaggio, inoltre, è bene prediligere l’uso di acqua tiepida o fredda, poiché quella calda tende a togliere il colore più velocemente.

Sebbene vi siano prodotti pensati per lavaggi frequenti, bisogna ricordare che la durata media di un colore dipende anche dal numero di lavaggi, per cui è consigliabile lavare i capelli quando necessario, senza esagerare.

Puoi leggere anche: