I correttori nasali funzionano davvero?

Il naso non perfetto o con qualche piccola gobbetta è di certo uno dei problemi estetici più diffusi e che più di altri va a influire negativamente sul rapporto con le altre persone. Soprattutto in età adolescenziale accettare un difetto fisico più o meno evidente come quello che si può avere al naso è decisamente difficile e spesso l’adolescente prova davvero molto disagio ad interfacciarsi con gli altri che, nei casi peggiori, tendono a prenderlo in giro per questo piccolo difetto fisico, magari neanche così evidente.

La soluzione a questo problema, se davvero di grande entità, è di certo l’intervento chirurgico che però non può essere fatto in tenera età per questioni di sviluppo fisico e soprattutto per presa coscienza da parte dell’adolescente. È fondamentale fare l’intervento dopo un buon colloquio psicologico che accerti la volontà dell’individuo per evitare magari di pentirsi quando ormai l’intervento è già stato fatto.

Nella maggioranza dei casi l’intervento è risolutivo e il paziente si sente assolutamente soddisfatto del risultato e si sente più sicuro di se stesso ma in alcuni rari casi non è così e il rischio è quello di non riconoscersi dopo aver fatto l’intervento chirurgico e gli effetti psicologici sono ancora peggiori.

Ad oggi, però, c’è una nuova possibilità, decisamente meno invasiva, ma molto risolutiva. In commercio da qualche tempo è possibile trovare dei correttori nasali in grado di andare ad ovviare a questo fastidioso problema fisico con ottimi risultati. I correttori nasali sono dispositivi medici che possono essere indossati anche solo per alcune ore nel corso della giornata e magari quando si è a casa per far si che il setto nasale non sia sottoposto ad una pressione eccessiva durante l’arco della giornata e anche per evitare di andare in giro con un correttore fastidioso e antiestetico. Inizialmente, è probabile che si senta dolore quando si indossa il correttore nasale proprio perché la pressione esercitata sul setto deve essere abbastanza incisiva per far si che la situazione si risolva davvero.

È sempre meglio non esagerare prolungando le tempistiche per cui si tiene questo correttore perché i risultati potrebbero essere controproducenti e il dolore eccessivo. È importante cercare di avere pazienza e fare tutto con le tempistiche adeguate per evitare gonfiori, arrossamenti o lividi che potrebbero andare a peggiorare la situazione e a rallentare ulteriormente i miglioramenti.

Se si avrà la costanza di indossare il correttore nasale e la pazienza di indossarlo solo per qualche ora e in maniera progressiva, i risultati saranno ottimi e il problema del naso storto risolto.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *