semi di chia

Semi di Chia in gravidanza: fanno male? Benefici e controindicazioni

La gravidanza è un momento particolare della vita di una donna, in cui è necessario alimentarsi in modo corretto per favorire la salute del feto e della gestante. Tra gli alimenti più consigliati durante la dolce attesa ci sono i semi di chia, dei piccoli semi dalle proprietà nutritive davvero sorprendenti. I semi di chia, ricavabili dalla Salvia hispanica sono, soprattutto per le popolazioni del sud America, un vero toccasana per la salute.

Semi di chia: si possono usare in gravidanza? Tutti i benefici

La risposta a questa domanda è sì! I semi di Chia sono ottimi alleati a cui affidare la salute del proprio corpo, soprattutto se si è in dolce attesa. In questo periodo, infatti, il corpo della gestante subisce significativi cambiamenti ormonali, compaiono delle importanti carenze ed è necessario ricercare negli alimenti tutte le sostanze nutritive utili per la propria salute e quella del feto.

I semi di chia sono dei concentrati di sostanze benefiche: vitamine, sali minerali, Omega 3, potassio, magnesio, antiossidanti e fibre. Sebbene le dimensioni minuscole, infatti, i semi di chia sono definiti dei “superalimenti”. I benefici dei semi di chia sono molteplici poichè svolgono una possibile azione antinfiammatoria, aiutano a contrastare il diabete e l’osteoporosi. Eppure, in gravidanza, il loro contributo diventa ancora più importante poichè possono:

  • Aiutare la gestante in caso di stipsi, un fenomeno ricorrente durante la gestazione
  • Favorire lo sviluppo psichico del feto, favorendo lo sviluppo visivo e intellettivo del piccolo
  • Apportare un elevato contenuto di ferro, contrastando la tipica anemia gravidica
  • Contribuire alla normalizzazione dei livelli glicemici e della pressione

I semi di chia sono ottimi da mangiare: il loro sapore ricorda quello delle noccioline e sono consumati, in genere, nelle insalate, nelle zuppe o nello yogurt. Fare colazione con una manciata di semi di chia significa fare il pieno di energia e di sostanze nutritive e affrontare al meglio la giornata. 

I semi di chia sono alleati per la nostra salute e sono indicati in qualsiasi regime alimentare, a prescindere dalla gravidanza. Eppure, durante la gestazione riescono a essere di grande aiuto, per questo le gestanti spesso li utilizzano nella preparazione delle proprie ricette.

Controindicazioni dei semi di Chia: quando è bene non esagerare

La gravidanza è un periodo molto delicato. I cambiamenti che apporta all’organismo possono essere sostenuti con un regime alimentare sano, che preveda, ad esempio, il consumo quotidiano di semi di chia. Tuttavia, sebbene siano alimenti di origine naturale, i semi di chia se consumati in quantità eccessive, possono produrre spiacevoli effetti collaterali, per cui è opportuno chiedere consiglio al proprio medico per stabilire la quantità giornaliera indicata.

Possibili effetti indesiderati possono manifestarsi in caso di allergia alla frutta secca, in questo caso è bene evitare di assumere i semi di chia per non rischiare reazioni allergiche anche serie. Altra controindicazione riguarda la pressione arteriosa, chi assume farmaci per regolarizzarla deve evitare il consumo, il risultato della terapia potrebbe essere infatti influenzato  e si potrebbero subire sbalzi improvvisi di pressione.

Puoi leggere anche: