Cucina

Pentola a pressione: cos’è, come funziona, come scegliere la migliore, materiali e modelli

Se ami mangiare, ami cucinare e ami il gusto del cibo, allora una pentola a pressione è qualcosa che devi avere assolutamente. Daremo un’occhiata alle informazioni essenziali da conoscere quando si va a comprarne una.

Pentola a pressione: cos’è e come funziona

Una pentola a pressione è un elettrodomestico da cucina che rende la cottura più veloce. Utilizza la pressione del vapore per aumentare il punto di ebollizione dell’acqua. Questo fa cuocere il cibo ad una temperatura più alta.

Una pentola a pressione ha un coperchio bloccabile che non permette al vapore di uscire. Quando l’acqua nella pentola bolle, il vapore si accumula al suo interno. La pressione e il calore cuociono il cibo più velocemente del solito.

Le pentole a pressione possono cuocere alcuni cibi più velocemente della maggior parte degli altri metodi (come la bollitura). Sono spesso utilizzati per cucinare carne, fagioli, cereali e verdure. Alcuni alimenti non funzionano bene in una pentola a pressione, perché bruciano o diventano mollicci. Questi includono riso, pasta, verdure come broccoli e cavolfiori, e alcuni frutti come la salsa di mele.

Sicurezza della pentola a pressione

Le pentole a pressione possono produrre vapore scottante, quindi è importante seguire attentamente le istruzioni di sicurezza quando se ne usa una. La pentola a pressione deve essere messa in funzione su una superficie stabile e ben fissata. Se la pentola a pressione viene spostata durante la cottura, il cibo potrebbe bruciarsi o la pentola potrebbe essere danneggiata.

Quando si riscalda la pentola a pressione su un fornello, non lasciare la pentola incustodita. Non riempite eccessivamente la pentola, controllate le istruzioni del produttore per i livelli di cibo e acqua raccomandati per il vostro modello. Assicurarsi che il coperchio sia fissato correttamente e che tutte le prese d’aria siano libere prima di mettere la pentola sul fuoco.

Materiali delle migliori pentole a pressione: alluminio, acciaio inossidabile e alluminio anodizzato

La maggior parte delle pentole a pressione moderne sono fatte di metalli leggeri come alluminio, acciaio inossidabile e alluminio anodizzato. Ogni materiale ha pro e contro che possono influenzare le prestazioni della pentola e la sua durata.

L’alluminio, che conduce bene il calore, è spesso usato per pentole a pressione di fascia bassa perché è meno costoso dell’acciaio inossidabile. Il più grande svantaggio dell’alluminio è che reagisce con gli alimenti acidi, causando il cambiamento dei sapori e la perdita delle sostanze nutritive dal cibo.

L’acciaio inossidabile non reagisce con il cibo, quindi non influenzerà i sapori o le sostanze nutritive. Tuttavia, poiché l’acciaio inossidabile non conduce il calore così bene come l’alluminio, i produttori spesso usano uno strato di alluminio o rame inserito tra due strati di acciaio inossidabile per uniformare il riscaldamento. Questo tipo di costruzione è chiamato “clad”.

L’alluminio anodizzato ha la migliore conduzione del calore (e quindi la velocità di cottura) tra i materiali delle pentole a pressione. Di solito è anche non reattivo e facile da pulire. L’alluminio è spesso anodizzato per immersione in un bagno acido che ossida la sua superficie; questo processo rende la superficie più dura e resistente ai graffi rispetto all’alluminio non trattato.

Quattro tipologie di pentola a pressione: tradizionale, a display, elettriche e ad induzione

Le pentole a pressione tradizionali consistono in una pentola dal fondo pesante con un coperchio a tenuta stagna che si blocca durante la cottura. La pentola ha anche una valvola per il rilascio del vapore durante la cottura del cibo. Le pentole a pressione tradizionali sono pentole da cucina, quindi avrai bisogno di un fornello a gas o elettrico per usarle. Non si possono usare su cucine a vetro o a induzione.

Anche se le pentole a pressione tradizionali sono di solito fatte di alluminio o acciaio inossidabile, alcuni produttori offrono modelli rivestiti in ceramica per cucinare cibi acidi come il peperoncino o la salsa di pomodoro.

I modelli manuali hanno un display digitale che mostra il tempo o la temperatura che hai impostato e un allarme che ti fa sapere quando il cibo è pronto. I modelli elettrici hanno impostazioni automatiche di rilascio della pressione e pulsanti preimpostati che eliminano la congettura dei tempi di cottura. I display digitali mostrano gli aggiornamenti del progresso, così sai quando il tuo cibo è pronto da mangiare.

Le pentole a pressione elettriche sono le più facili da usare perché spesso hanno funzioni preimpostate come stufare, cuocere a vapore o fare zuppe e riso. La maggior parte dei modelli elettrici ti permette di regolare manualmente la temperatura e il tempo. Dato che fanno tutto il lavoro per te, le pentole a pressione elettriche sono una buona scelta se non vuoi preoccuparti di regolare la temperatura o il tempo.

I modelli a induzione usano l’energia elettromagnetica per riscaldare la pentola all’interno della pentola invece di riscaldare il fondo della pentola come fanno i modelli tradizionali da piano cottura.

Pentola a pressione: vantaggi e svantaggi

Ecco i vantaggi e gli svantaggi della cottura a pressione:

conserva energia: le pentole a pressione sono uno dei modi più efficienti per cucinare il cibo.

Più veloce della cottura sul fornello: le pentole a pressione possono ridurre i tempi di cottura fino al 70%, il che le rende ottime per pasti veloci o per preparare cibi che altrimenti richiederebbero ore di cottura sui fornelli o nel forno.

Blocca le sostanze nutritive e il sapore: poiché gli alimenti cuociono rapidamente sotto pressione, le sostanze nutritive, insieme al sapore, non si perdono per evaporazione, come accade con altri metodi di cottura.

Versatile: le pentole a pressione possono essere utilizzate per una vasta gamma di piatti, da zuppe e stufati a carne, riso e anche cheesecake, a condizione che si disponga di una pentola a forma di molla che si inserisce all’interno della pentola!

Non tutti gli alimenti sono adatti alla cottura.

Pentola a pressione: cosa si può cucinare?

Ci sono molti cibi diversi che si possono cucinare in una pentola a pressione, principalmente qualsiasi cibo che richiede lunghi tempi di cottura o che è difficile da cucinare, come tagli di carne duri o verdure a radice. È anche ottima per cucinare i fagioli!

La pentola a pressione è ottima per cucinare grandi tagli di carne, come la spalla di maiale e la punta di petto di manzo. In questi casi, il calore elevato cuoce la carne più rapidamente del solito, il che significa che si intenerisce più velocemente.

La pentola a pressione è anche utile per cucinare tagli di carne più delicati, come i petti di pollo. L’alto calore significa che la carne cuoce rapidamente e rimane umida, senza seccarsi.

È anche utile per cucinare i tagli di carne più duri che richiedono più tempo, come gli stinchi di agnello o la coda di bue. Questi spesso richiedono lunghi periodi di cottura lenta per intenerire la carne e rompere il tessuto connettivo (che è ciò che li rende duri). La pentola a pressione accelera drasticamente questo processo.

Recensioni e opinioni

“Noi usiamo un Instant Pot e lo amiamo! Non posso commentare le altre marche, ma condividerò alcune ricette che sono davvero buone. Per il brodo, di solito facciamo pollo o manzo, con alcune verdure (cipolle, carote, sedano). Per il pollo, ci metto l’uccello intero. Se hai una pentola abbastanza grande, puoi fare due uccelli. Lo facciamo quando facciamo il brodo per la zuppa perché ci piace avere carne extra per panini o tacos più tardi. Ci faccio anche fagioli e riso. Cuocio semplicemente il riso integrale nel brodo o nell’acqua, poi aggiungo i fagioli neri cotti quando il riso è quasi pronto. Si può servire come contorno o aggiungere condimenti per farne un piatto principale. Ci abbiamo anche fatto un ottimo maiale tirato e una zuppa di tortilla di pollo.”

“L’Instant Pot è un elettrodomestico di culto, e per una buona ragione. È veloce. È versatile. E tutti sembrano averne una. L’Instant Pot non è l’unica marca di pentola a pressione sul mercato, e non è nemmeno necessariamente la migliore. Ma è stata popolare tra i cuochi domestici per anni perché è così versatile. Usare una pentola a pressione è un modo facile per fare pasti deliziosi velocemente. Sono anche perfette per la cottura “set it and forget it”, il che le rende ideali per le famiglie impegnate o per chiunque voglia cucinare ma non ha il tempo o l’energia per sgobbare su un fornello caldo.”

“Ho usato una pentola a pressione elettrica negli ultimi 6 mesi e l’adoro. La uso quotidianamente per fare il riso e le lenticchie, che prima richiedevano una vita sul fornello. Ha fatto un’enorme differenza nella mia vita! Ho preso l’Instant Pot IP-DUO60. Ha una pentola interna in acciaio inossidabile, che è importante perché non si vuole che il cibo tocchi l’alluminio. Il rivestimento in ceramica su alcuni modelli di altre marche sembra scheggiarsi dopo un po’ ed esporre l’alluminio sottostante. Non va bene, perché l’alluminio non è ottimo per la salute. L’Instant Pot ha anche un’opzione per fare lo yogurt (anche se non l’ho ancora provato), che è bello se fai il tuo yogurt a casa.”

“Ho una pentola a pressione Cuisinart di due anni che è fantastica. Funziona perfettamente ogni volta e non ho mai avuto un problema. Adoro essere in grado di buttarci dentro un mucchio di roba e andarmene, sapendo che la mia cena sarà pronta in metà del tempo che impiegherei per cucinarla sul fornello o nel forno (non ho un microonde). È anche super facile da usare. Non c’è bisogno di tirare a indovinare: basta mettere tutto dentro, chiudere il coperchio, accendere e impostare il timer. Se vivi in un luogo dove le interruzioni di corrente sono frequenti, puoi comunque cucinare il tuo cibo senza elettricità perché questa pentola a pressione è progettata in modo tale che una volta impostato il timer e chiuso il coperchio, il tuo cibo inizierà a cuocere – anche se si perde la corrente a metà del processo di cottura. Cucinando in questo modo si risparmia anche energia e si riduce la bolletta elettrica. Vi consiglio vivamente di comprarne una!”

Domande frequenti

Perché dovrei usare una pentola a pressione?

Oltre alla velocità, uno dei maggiori vantaggi di una pentola a pressione è che può essere usata per tagli di carne difficili. Poiché è in grado di cuocere a temperature più alte rispetto alla normale cottura a fuoco lento o all’ebollizione, può rendere teneri i tagli di carne duri senza cuocerli troppo. Può anche essere usato per una varietà di altri cibi come fagioli, cereali e verdure. Si possono anche cuocere torte in alcuni modelli!

Il cibo cuoce davvero in metà tempo con una pentola a pressione?

Non esattamente, ma è molto più veloce. È difficile dare una cifra esatta perché varia selvaggiamente a seconda di ciò che si sta cucinando. Per esempio, i petti di pollo disossati saranno pronti in meno di 15 minuti, mentre un arrosto di manzo può richiedere circa un’ora. In generale, comunque, la maggior parte delle ricette avrà almeno il 50% di tempi di cottura più rapidi dei metodi convenzionali.

Come faccio a scegliere una pentola a pressione?

Le pentole a pressione sono disponibili in diverse dimensioni, da 2 litri a 6 litri. La dimensione che vuoi dipenderà da quante persone hai intenzione di cucinare e da quanto spazio hai per conservarla. Se vivi da solo e preferisci pasti piccoli, scegli un modello da 2 o 3 quarti. Le famiglie più numerose e quelle che amano gli avanzi dovrebbero avere almeno un modello da 5 litri.

Come pulire una pentola a pressione?

  1. Per prima cosa, immergi la pentola interna della tua pentola in acqua saponata per diverse ore.
  2. Se è ancora sporca, togliete la guarnizione e immergetela per un’ora in acqua calda e saponata.
  3. Pulizia del coperchio: rimuovere la guarnizione e il regolatore di pressione/scudo anti-blocco (se possibile).
  4. Lavare queste parti in acqua calda e sapone con una spugna o un canovaccio, poi risciacquare e asciugare bene.
  5. Infine, lavare il coperchio e la pentola interna con un panno umido o una spugna usando acqua calda e un detergente delicato.
  6. Sciacquare bene entrambi gli elementi e asciugarli prima di riporli.

Conclusione

Speriamo che abbiate trovato questo articolo utile e informativo. Se sei solo un principiante in cucina, ti consigliamo di scegliere una marca con funzioni semplici e facili da usare. D’altra parte, se ti consideri un po’ un professionista, considera l’acquisto di un’unità con funzioni più avanzate come un timer integrato.

Puoi leggere anche: