La dieta mediterranea funziona?

La dieta Mediterranea è uno dei piani alimentari e nutrizionali più conosciuti a livello mondiale ed è apprezzatissima dai biologi nutrizionisti.

Sono molti gli studi e le ricerche scientifiche che sono state condotte per validare i risultati straordinari che la stessa è in grado di apportare all’organismo umano.

La maggior parte dei nutrizionisti consigliano a tutti i pazienti di ogni fascia d’età di seguire fin da giovani un validissimo piano nutrizionale variegato e ricco di macronutrienti (carboidrati, protidi, vitamine, minerali, lipidi): in buona sostanza la sana ed equilibrata Dieta Mediterranea.

Nata negli anni Cinquanta, con l’evoluzione dell’alimentazione e degli studi di biologia nutrizionale, accanto alla Dieta Mediterranea si sono affiancate altre tipologie di regimi alimentari che, in parte, riprendono lo schema nutrizionale della stessa o non ne condividono nulla.

A questo punto occorre domandarsi: “La Dieta Mediterranea funziona?”. Vediamo in questa guida di scoprire quali sono le caratteristiche tipicizzanti, i pro e i possibili contro. 

Che cos’è la Dieta Mediterranea?

Se ne sente molto parlare, la Dieta Mediterranea è un modello nutrizionale “tradizionale” entrato nella Top List dei migliori piani e regimi alimentari a livello globale.

Questo regime alimentare è ispirato ai modelli alimentari ed allo stile di vita diffuso nei paesi del bacino Mediterraneo, in particolare in Italia, Grecia, Spagna e Marocco.

La Dieta Mediterranea è Patrimonio dell’UNESCO e si basa sul consumo di cibi consumati tradizionalmente dalle popolazioni che abitano in questa zona geografica.

Alla base della buona dieta Mediterranea sta il consumo di cereali, pane, pasta, derivati, frutta, verdura, olio di oliva.

Al vertice della piramide sta il consumo esiguo di carni rosse, mentre a livello intermedio vi è il consumo moderato di pesce e di carne bianca, oltre a quello dei legumi, uova, latte e latticini, dolci e vino.

Ben si comprende come occorre limitare il consumo di alimenti di origine animale come latte, latticini, carne, uova a favore dei carboidrati, Sali minerali e vitamine.

Fu Lorenzo Piroddi che introdusse il concetto di “piramide alimentare” e, successivamente, numerosi ricercatori e biologi nutrizionisti validarono i risultati strepitosi e benefici di tale dieta attraverso una vasta ricerca svolta su un campione di 12.000 persone di sette paesi.

Funziona la dieta mediterranea?

Dagli innumerevoli studi scientifici e dalle ricerche svolte dai biologi nutrizionisti non si può dire che la dieta Mediterranea sia la migliore al mondo ed una valida alleata della salute dell’organismo umano.

Perché? La dieta mediterranea è uno stile alimentare sano che privilegia il consumo di proteine di origine vegetale piuttosto che animale, prevede il limitato consumo di grassi saturi e favorisce il consumo di frutta e verdura ricchissimi di vitamine, sali minerali e fibre alimentari.

Non si tratta di una dieta monotematica, non è solo vegetariana ma la Dieta Mediterranea prevede il consumo equilibrato di una giusta quantità di carni rossa (raro) e di quella bianca, uova, latticini e pesce (consumo modesto).

Si tratta di una dieta adatta ad ogni fascia d’età e ad ogni individuo di qualsiasi corporatura; inoltre, comporta la riduzione del rischio di patologie cardiovascolari, consente di mantenere sotto controllo il colesterolo e i trigliceridi, oltre al controllo del livello di zuccheri nel sangue.

La dieta mediterranea facilita il mantenimento di un peso corporeo adeguato dato che consente di sentirsi sazi senza eccedere mai con quantità troppo eccessive.

Pane, pasta, verdure, frutta e pesce e frutta forniscono tutti i macronutrienti necessari per il corretto stile dietetico: proteine e glucidi a basso contenuto di colesterolo e di componenti lipidiche.

La dieta mediterranea è la dieta della Longevità, impariamo ad apprezzarla e a seguirla!

 

Puoi leggere anche: