trenette

Lo spaghetto dei liguri: qual è la storia delle trenette? Come cucinarle?

Definite anche lo spaghetto dei liguri, le trenette rientrano tra i formati di pasta della tradizione ligure. Una specialità locale, che ha affrontato secoli di storia per giungere fino ai giorni nostri. Le trenette sono espressione della tradizione culinaria del nostro Paese e come tali meritano di essere conosciute anche da chi non ha avuto ancora il piacere di assaporarle.

Trenette: origini dello “spaghetto” dei liguri

Facciamo un salto nella storia culinaria ligure, per parlare delle trenette. Un formato di pasta locale, che è protagonista di particolari abbinamenti. Le trenette rappresentano un tipico prodotto, probabilmente diffuso già nella metà del 1200, quando il più antico pastificio italiano con sede a Savona, iniziò a diffondere diversi formati di pasta sia secca che fresca.

Le trenette sono definite anche spaghetti perché ricordano questi ultimi, sebbene abbiano una larghezza maggiore. Esse hanno, infatti, rispetto a questi ultimi, una forma rettangolare e possono essere acquistate sia fresche, sia secche.

Le trenette sono realizzate con farina, semola e acqua. Per merito della loro consistenza, alquanto ruvida, sono ideali per trattenere sughi di diverso tipo. Le trenette sono un tesoro inestimabile della cucina ligure, che contribuisce a rendere il nostro Paese tra i più famosi al mondo quando si parla di cibo.

Trenette: le diverse ricette da provare in cucina

Le trenette sono una tipologia di pasta, che come abbiamo già detto, ben si adatta al condimento. Realizzate con acqua e semola, in passato le trenette avevano una buona percentuale di farina integrale al loro interno. Anche ad oggi, sono disponibili in questa versione e assumono il nome di “avvantaggiate”. Tradizione vuole, però, che le trenette siano utilizzate per la preparazione di pasta con patate, fagiolini e pesto, una ricetta tipica ligure, che ha reso la regione famosa in tutto il mondo.

Grazie al formato particolare e alla consistenza ruvida, infatti, le trenette riescono a trattenere bene tutto il condimento, esaltando molto il sapore del piatto. Come non deliziarsi dinanzi a un piatto di trenette al pesto? Parliamo di quello ottenuto con il mortaio, realizzato con basilico, pinoli, aglio, olio e sale.

Altre ricette che sposano benissimo le trenette sono i frutti di mare. Spesso, infatti, le trenette sono utilizzate a posto delle tradizionali linguine allo scoglio. Un’altra tipica ricetta ligure è quella che prevede l’uso di patate e fagioli.

Nonostante vi siano ricette specifiche, le preparazioni culinarie che possono adattarsi alle trenette sono davvero infinite. Durante la preparazione è bene seguire le indicazioni presenti sul pacco della pasta. Per evitare che scotti, le trenette possono essere tirate su dall’acqua un minuto prima del tempo previsto, per poi terminare la cottura direttamente nel sugo. Questo passaggio, permetterà alla pasta di acquisire un sapore particolare, che renderà unico ogni pasto.

Le trenette fanno parte della tradizione culinaria ligure. Un vanto per un Paese come il nostro, che da sempre è conosciuto per le sue prelibatezze e la sua cucina. Dire italiano nel mondo, infatti, quando si parla di cibo, è sinonimo di garanzia. Un vanto, che dovremmo portare sempre con noi, in giro per il mondo.

Puoi leggere anche: