Dieta per ingrassare: come seguirla?

Fare la dieta è sempre associato alla perdita di peso e di chili di troppo, ma in effetti certi pazienti e soggetti necessitano di seguire una dieta per ingrassare e prendere qualche chilo (non troppi!) per ricostituire la propria massa corporea e la propria struttura magra, muscolare e lipidica.

Ovviamente, per chi segue una dieta per ingrassare deve chiedere consigli ad un buon nutrizionista che supporti il paziente step dopo step nella valutazione dei giusti cibi alimentari per aumentare il peso ponderale.

Vediamo in questa guida come seguire una dieta per ingrassare, quali sono i cibi consigliati e per quanto tempo seguirla onde evitare di “recuperare” troppi chili in eccesso. 

Dieta per ingrassare: quando seguirla?

La dieta per ingrassare volta ad incrementare l’Indice di Massa Corporea (IMC) è ideale solo per chi versa in gravi condizioni di sottopeso e deve ricostituire il giusto rapporto tra massa muscolare magra e tessuto adiposo, nei limiti della propria struttura corporea e delle proprie necessità.

Una dieta per ingrassare non è solo sinonimo di aumento del tessuto adiposo, ma si deve apportare maggiore tonicità alla massa muscolare.

In particolare, il corpo delle donne in età fertile devono necessariamente avere una quantità di componenti lipidiche maggiori rispetto a quella degli uomini.

Non a caso le persone affette da anoressia e le atlete che praticano intensa attività sportiva soffrono di amenorrea cagionata da uno squilibrio ormonale.

Ciò incide sulla fertilità che risulta essere correlata alla dieta alimentare, all’apporto calorico ed ai macronutrienti necessari per mantenere il corretto equilibrio ormonale.

Come seguire una dieta per ingrassare?

Per produrre ormoni e per ricostituire la propria massa muscolare e il tessuto adiposo, occorre seguire una dieta che porti a recuperare qualche chilo utile per raggiungere il peso ideale e per ristabilizzare l’equilibrio ormonale.

Come seguire una dieta per ingrassare? Occorre seguire un piano dietetico che consenta di combattere le carenze di acidi grassi, di vitamina A, B6, acido folico, zinco, magnesio e potassio che sono indispensabili per la fertilità, per l’espletamento delle funzioni vitali e per il corretto equilibrio della salute.

Ecco un piano alimentare ad hoc per recuperare qualche chilo in salute senza eccedere.

Per colazione è ottimale assumere sempre una razione di frutta secca con una barretta di cacao fondente e un bicchiere di spremuta d’arancia; in alternativa un bicchiere di latte di riso o di mandorla con una fetta di pane integrale spalmata con marmellata o miele.

Lo spuntino a metà mattinata non deve mai mancare: un frutto di stagione con due biscotti integrali o, in alternativa una fetta di pane con prosciutto crudo e concentrato di frutta di stagione e/o verdure.

A pranzo si opti per un primo piatto: spaghetti al pomodoro fresco con basilico e scaglie di parmigiano, gnocchi di patate con salvia, insalata di riso freddo, zuppa di farro e ceci con legumi, tortino di verdure di stagione con ricotta e prosciutto cotto.

A merenda prediligere una buona tazza di thè verde dolcificato con miele, accompagnato con biscotti ai frutti rossi e scaglie di cacao o, in alternativa, prediligere un frullato con latte e biscotti integrali.

A cena ottimo un secondo di carne bianca stufata con verdure e legumi o guazzetto di frutti di mare o filetto di pesce al forno con patate o pizza integrale con verdure grigliate.

Si ricorda che questo piano dietetico utile per recuperare qualche Kg deve essere seguito per 8/10 settimane a seconda del peso ideale da raggiungere.

Puoi leggere anche: