il diavolo veste prada

Il diavolo veste Prada

Il diavolo veste Prada è una commedia del 2006 che vede tra le sue protagoniste principali Anne Hathaway e Meryl Streep. Il film è diretto dal regista David Frankel. Il film prende spunto da un romanzo che porta lo stesso nome e scritto da Lauren Weisberger. Racconta la storia di Andrea una neolaureata molto giovane che ha il sogno di diventare una giornalista e cerca lavoro a New York.

Mentre cerca fortuna però le si presenta in effetti un’occasione importante che la porta a staccarsi dalle sue precedenti ambizioni. Invece di diventare giornalista viene assunta da una rivista di moda chiamata Runway.

Qui le verrà subito affidato il ruolo di seconda assistente di un personaggio molto particolare e soprattutto con un caratteraccio terribile. Miranda Prestly, interpretata splendidamente da Meryl Streep è la direttrice del giornale.

il diavolo veste prada

La trama del film

Come era ovvio aspettarsi Andrea da principio si sente proprio come un pesce fuor d’acqua e non riesce ad adattarsi bene al nuovo lavoro, è spesso impacciata e a disagio ed il suo ambiente di lavoro per di più è popolato da “squali” pronti a fare qualsiasi cosa per darsi visibilità e scavalcare gli altri nelle gerarchie di chi conta.

Per di più Andre non ha esattamente il look di qualcuno che lavora all’interno di una rivista di moda e nemmeno nell’ambiente della moda. Lei è una ragazza semplice, acqua e sapone. Quindi la sua ignoranza in fatto di moda, il suo modo di vestire e qualche kg di troppo la renderanno presto oggetto di scherno da parte dei colleghi, molto inclini a farle battutine di ogni sorta.

Ella decide però di tenere duro perché è consapevole che così facendo potrà arricchire il suo curriculum con un’esperienza al fianco di un personaggio di grande notorietà come Miranda, il che potrebbe permetterle di conoscere molte persone, anche nell’ambito che più le interessa, quello del giornalismo.

Quindi di qui inizia l’evoluzione del personaggio di Andrea. Invece di perdersi d’animo e abbandonare decide di impegnarsi e calarsi in questo ruolo che non sente suo, cominciando ad adattarsi al nuovo ambiente di lavoro. Comincia anche a documentarsi e impegnarsi di più per fare bella figura sul lavoro e impressionare Miranda.

Una sorpresa per Miranda…

Se da principio Miranda sembrava non dare alcun peso e alcuna importanza a quello che Andrea diceva e faceva, in realtà è anch’essa una donna furba e intelligente e col tempo si rende conto delle potenzialità che Andrea mostra sempre di più.

Ora però che le cose al lavoro cominciano a girare meglio sarà la vita privata della protagonista a subirne le conseguenze. Non ha più tempo per fare nulla e anche il suo rapporto di coppia sembra risentirne. I suoi amici notano che non riesce più a partecipare a una cena o passare del tempo con loro. Tutto questo comincia ad avere un peso psicologico sul personaggio di Andre che quindi inizia a sentirsi diviso tra la carriera e la sua vita sentimentale.

Insomma, senza svelare ulteriori dettagli sulla trama, siamo certi che quello che abbiamo raccontato finora sul film sia sufficiente a risvegliare la tua curiosità. Si tratta di un film davvero di alto livello, girato molto bene e ben realizzato. Non mancano i momenti di simpatia e anche quelli quasi commoventi, insomma davvero un lavoro ben assortito. Il valore aggiunto di questo film è ovviamente un’attrice del calibro di Meryl Streep che riesce a conferire al suo personaggi tratti marcati che lo caratterizzano e si è calata meravigliosamente nella parte. Possiamo quindi annoverare questo film tra i più piacevoli di quelli usciti dal 2005 al 2010.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *